Ultime dal Forum

New notices

Author Topic: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese  (Read 6444 times)

Offline Predator0017

  • -GoV- Member™
  • Les Grossman
  • *
  • Posts: 1040
    • I love Lauria
Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« on: 16 November 2010, 20:16:10 »

La lista dei top 500 supercomputer a livello mondiale è stata recentemente aggiornata, così come comunicato all'apertura dell'evento Supercomputing 2010 che si sta svolgendo a New Orleans. Nuova la proposta di vertice, il supercomputer cinese Tianhe-1A, che abbina architettura CPU a GPU ottenendo una potenza complessiva di 2,57 PetaFLOPS con Linpack.

Sono 28 i supercomputer nella nuova lista ad utilizzare un approccio misto al calcolo, integrando sia CPU che GPU all'interno dei sistemi. Nel caso di Tianhe-1A troviamo 14.336 processori Intel Xeon X5670 con architettura a 6 core della famiglia Westmere-EP, abbinati a 7.169 schede video NVIDIA Tesla M2050, appartenenti alla famiglia Tesla.

L'utilizzo di configurazioni ibride in ambito supercomputing complica l'ambito di programmazione, in quanto il codice deve venir specificamente ottimizzato per essere eseguito su GPU oltre che su CPU, ma permette di ottenere sensibili incrementi prestazionali contenendo i consumi massimi entro livelli accettabili. La scalabilità prestazionale in rapporto ai consumi complessivi è pertanto ben più elevata in sistemi ibridi rispetto a quelli che utilizzano sole CPU.

Tianhe-1A è stato sviluppato alla luce dell'esperienza maturata dal committente, il National Supercomputer Center di Tianjin, con il sistema Tianhe-1, dotato di processori Intel Xeon abbinati a schede video ATI Radeon HD 4870.

La posizione della Cina è cambiata sensibilmente rispetto alla precedente classifica anche verificando il totale dei sistemi. In questo momento infatti la Cina è al secondo posto con 42 tra i più potenti supercomputer al mondo, avendo superato Francia, Germania e Giappone rispetto alla precedente ultima graduatoria.

http://www.top500.org/lists/2010/11
http://www.nscc-tj.gov.cn/en/show.asp?id=191



Offline barret

  • -GoV- Member™
  • Divinità
  • *
  • Posts: 3094
  • It's fucking unbelievable !!
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #1 on: 16 November 2010, 20:40:11 »
omfg mi verrebbe da dire: chissà se regge tf2  :rotolo:
però per non fare lo spammone vorrei chiedere: ma chi sfrutta e in che modo la potenza di questi pc?


Offline Zazi

  • -GoV- Member™
  • Les Grossman
  • *
  • Posts: 1040
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #2 on: 16 November 2010, 20:52:39 »
dev' essere grande quando .... una casa ?
non voglio sapere che sistema di raffreddamento utilizzano.....
che cosa ci fanno con questi computer ?

Offline Jecalux90

  • banned
  • Divinità
  • *
  • Posts: 3076
  • Grammar Nazi
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #3 on: 16 November 2010, 20:53:28 »
però per non fare lo spammone vorrei chiedere: ma chi sfrutta e in che modo la potenza di questi pc?
Così su due piedi mi verrebbe da dire calcoli balistici per missili a lunga gittata.

Offline barret

  • -GoV- Member™
  • Divinità
  • *
  • Posts: 3094
  • It's fucking unbelievable !!
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #4 on: 16 November 2010, 21:10:24 »
però per non fare lo spammone vorrei chiedere: ma chi sfrutta e in che modo la potenza di questi pc?
Così su due piedi mi verrebbe da dire calcoli balistici per missili a lunga gittata.
e richiede tutta sta potenza un calcolo del genere? e io che ho studiato il moto del proiettile  :-.-'''-:


Offline joker

  • -GoV- Member™
  • Les Grossman
  • *
  • Posts: 1331
  • Cara mia, addio!
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #5 on: 16 November 2010, 21:45:44 »
Io so che il calcolo distribuito e i supercomputer vengono spesso utilizzati per calcolare la sintesi di amminoacidi o proteine,,,credo cmq cose molto piccole che richiedono tantissimi dati (forse anche il DNA)...Poi magari ho detto una cazzata :l0ol7: :l0ol7:


Offline Wolf

  • -GoV- Member™
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2595
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #6 on: 16 November 2010, 22:25:08 »
Io so che il calcolo distribuito e i supercomputer vengono spesso utilizzati per calcolare la sintesi di amminoacidi o proteine,,,credo cmq cose molto piccole che richiedono tantissimi dati (forse anche il DNA)...Poi magari ho detto una cazzata :l0ol7: :l0ol7:
Al cern da quanto ne so usano un supercomputer per ricalcolare ed analizzare lo scontro tra particelle subatomiche.. Nella chimica e nella astronomia i supercomputer sono usatissimi perchè riescono a calcolare ed analizzare dati contenenti parametri e variabili in numero assurdo..  :zi: :zi: :zi:
Spammer è il mio secondo nome e lo spamming la mia ragione di vita.. LOL

Spoiler for Hiden:

Offline Nitromc

  • Apprendista
  • *
  • Posts: 10
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #7 on: 21 November 2011, 14:36:15 »
di sicuro non ci giocano a pacman XD

Offline Locusta

  • Global Moderator
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2289
  • 'azzo guardi?
    • Delirio di onnipotenza di una persona comune
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #8 on: 21 November 2011, 23:53:09 »
questi computers nascono per scopi militari.
punto.
e' l'unico settore ancora oggi con budget quasi illimitati e abbastanza competitivo da finanziare progetti che sembrano assurdi, con scarse possibilita' di riuscita purche' con potenziale sufficientemente elevato.

non avete idea di quali e quanti calcoli e simulazioni siano necessarie per lo studio delle aerodinamiche di missili, aerei... e navi e sottomarini, tanto per citare i piu' eclatanti.
per lo studio delle eliche dei sottomarini si calcola l'impatto di miliardi di particelle d'acqua istante per istante.


la marina statunitense utilizza una batteria di supercomputers (i primi cray furono realizzati a questo scopo) per analizzare i dati delle reti sonar piazzate sul fondo degli oceani, con quella potenza di calcolo possono separare il rumore delle onde da quello di un sottomarino a 10 miglia di distanza quasi in tempo reale.

che poi parte della potenza di calcolo venga "affittata" per scopi non militari e' solo un modo per far rientrare parte dei costi.
« Last Edit: 21 November 2011, 23:56:22 by Locusta »


Offline Wolf

  • -GoV- Member™
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2595
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #9 on: 22 November 2011, 14:49:26 »
Beh non proprio.. A parma all'università stanno costruendo un supercomputer che servirà per il progetto di rilevazione di onde gravitazionali della NASA e per dare una mano in fatto di calcoli al Cern con cui è molto in contatto.. Non nego che molti sono stati costruiti per scopi militari ma alcuni nascono per altri scopi.. (come quello citato da joker)
Spammer è il mio secondo nome e lo spamming la mia ragione di vita.. LOL

Spoiler for Hiden:

Offline Locusta

  • Global Moderator
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2289
  • 'azzo guardi?
    • Delirio di onnipotenza di una persona comune
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #10 on: 22 November 2011, 22:40:33 »
vero wolf, negll'ultimo decennio la tecnologia ha portato i supercomputer ad un costo approcciabile anche da molti enti privati od universita', per fortuna.

tuttavia (e ti prego di notare la mia nota di dispiacere sincero in tutto questo) questi supercomputer non militari non avranno mai a disposizione i budget dei loro "cugini" armati, di conseguenza la loro potenza complessiva sara' necessariamente molto inferiore.

credo che nonostante quello che enti privati potrebbero donare ad una universita', sommati a quello che un ente pubblico possa riservare ad un progetto del genere, non siano neppure un centesimo di quello che un ente militare puo' permettersi (purtroppo) di spendere per lo stesso progetto.

tieni inoltre conto che tali applicazioni e/o strutture rientrano nell'ambito degli "interessi strategici" dal punto di vista nazionale, come molte fabbriche chimiche e fonderie, quindi eventuali finanziamenti pubblici straordinari non sono da imputarsi ad un atto di generosita' della pubblica amministrazione ma di solito derivano da valutazioni di scenari un po' piu' a largo spettro.

ad esempio se una compagnia privata volesse mettere in orbita un satellite per i propri scopi (in italia ce n'e' una che lo ha fatto) dovrebbe garantire all'esercito un certo numero di canali riservati; fa parte delle condizioni per avere le concessioni.
figuriamoci se non sono interessati a tutta quella potenza di calcolo....  :ahsisi:


Offline Wolf

  • -GoV- Member™
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2595
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #11 on: 22 November 2011, 22:47:17 »
vero wolf, negll'ultimo decennio la tecnologia ha portato i supercomputer ad un costo approcciabile anche da molti enti privati od universita', per fortuna.

tuttavia (e ti prego di notare la mia nota di dispiacere sincero in tutto questo) questi supercomputer non militari non avranno mai a disposizione i budget dei loro "cugini" armati, di conseguenza la loro potenza complessiva sara' necessariamente molto inferiore.

credo che nonostante quello che enti privati potrebbero donare ad una universita', sommati a quello che un ente pubblico possa riservare ad un progetto del genere, non siano neppure un centesimo di quello che un ente militare puo' permettersi (purtroppo) di spendere per lo stesso progetto.

tieni inoltre conto che tali applicazioni e/o strutture rientrano nell'ambito degli "interessi strategici" dal punto di vista nazionale, come molte fabbriche chimiche e fonderie, quindi eventuali finanziamenti pubblici straordinari non sono da imputarsi ad un atto di generosita' della pubblica amministrazione ma di solito derivano da valutazioni di scenari un po' piu' a largo spettro.

ad esempio se una compagnia privata volesse mettere in orbita un satellite per i propri scopi (in italia ce n'e' una che lo ha fatto) dovrebbe garantire all'esercito un certo numero di canali riservati; fa parte delle condizioni per avere le concessioni.
figuriamoci se non sono interessati a tutta quella potenza di calcolo....  :ahsisi:

Purtroppo devo darti piena ragione su questo.. L'economia più grande del mondo e che non smetterà mai di fare girare soldi è quella militare e bellica.. Anche nella crisi l'industria bellica registra una crescita continua.. Ed è tutto dire..
Spammer è il mio secondo nome e lo spamming la mia ragione di vita.. LOL

Spoiler for Hiden:

Offline Warioz

  • Apprendista
  • *
  • Posts: 20
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #12 on: 17 June 2013, 19:10:27 »

La lista dei top 500 supercomputer a livello mondiale è stata recentemente aggiornata, così come comunicato all'apertura dell'evento Supercomputing 2010 che si sta svolgendo a New Orleans. Nuova la proposta di vertice, il supercomputer cinese Tianhe-1A, che abbina architettura CPU a GPU ottenendo una potenza complessiva di 2,57 PetaFLOPS con Linpack.

Sono 28 i supercomputer nella nuova lista ad utilizzare un approccio misto al calcolo, integrando sia CPU che GPU all'interno dei sistemi. Nel caso di Tianhe-1A troviamo 14.336 processori Intel Xeon X5670 con architettura a 6 core della famiglia Westmere-EP, abbinati a 7.169 schede video NVIDIA Tesla M2050, appartenenti alla famiglia Tesla.

L'utilizzo di configurazioni ibride in ambito supercomputing complica l'ambito di programmazione, in quanto il codice deve venir specificamente ottimizzato per essere eseguito su GPU oltre che su CPU, ma permette di ottenere sensibili incrementi prestazionali contenendo i consumi massimi entro livelli accettabili. La scalabilità prestazionale in rapporto ai consumi complessivi è pertanto ben più elevata in sistemi ibridi rispetto a quelli che utilizzano sole CPU.

Tianhe-1A è stato sviluppato alla luce dell'esperienza maturata dal committente, il National Supercomputer Center di Tianjin, con il sistema Tianhe-1, dotato di processori Intel Xeon abbinati a schede video ATI Radeon HD 4870.

La posizione della Cina è cambiata sensibilmente rispetto alla precedente classifica anche verificando il totale dei sistemi. In questo momento infatti la Cina è al secondo posto con 42 tra i più potenti supercomputer al mondo, avendo superato Francia, Germania e Giappone rispetto alla precedente ultima graduatoria.

http://www.top500.org/lists/2010/11
http://www.nscc-tj.gov.cn/en/show.asp?id=191

solo???SOLO???

Offline Lio_320

  • Fantasma
  • Posts: 3
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #13 on: 26 July 2013, 23:16:30 »
Coddi ce devene butta sopra 100000000000 litri de azoto liquido per raffreddallo coddì e comunque facico notare che le schede video sono nvidia e non amd

Offline Teh_Arceuxx

  • -GoV- Member™
  • Sabotatore
  • *
  • Posts: 173
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #14 on: 26 July 2013, 23:52:38 »
Necroposting ai massimi livelli.

Offline Mr.Ytem

  • Les Grossman
  • ******
  • Posts: 710
  • Amo le Meme!
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #15 on: 30 July 2013, 13:13:00 »
Sarebbe capace di far funzionare Crysis 3 a oltre 200 fps!
La mia 7 Mega:


Offline Locusta

  • Global Moderator
  • Divinità
  • *
  • Posts: 2289
  • 'azzo guardi?
    • Delirio di onnipotenza di una persona comune
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #16 on: 30 July 2013, 14:18:20 »
ci vorrebbe un po' di ottimizzazione.
cosa che gli sviluppatroti oggi non sanno fare.

e la dimostrazione e' che con la potenza di calcolo di una calcolatrice odierna, nel 69 sono andati sulla luna.
oggi ci vuole un hd da 1 tera per mettere win7 e un paio di giochi, e da quando accendi il pc a quando inizi a giocare passano un paio di minuti buoni.
« Last Edit: 30 July 2013, 14:19:57 by Locusta »


Offline SineBell

  • Sabotatore
  • ***
  • Posts: 127
  • omgwtfbbq!
    • Email
Re: Tianhe-1A - Il nuovo supercomputer cinese
« Reply #17 on: 30 July 2013, 15:19:40 »
ci vorrebbe un po' di ottimizzazione.
cosa che gli sviluppatroti oggi non sanno fare.

Chiaro. Più alzi il livello della programmazione e aumenti la complessità, più difficile è mettere mano a basso livello.
Provider piuttosto artigianale FTW!